Crea sito

La mastra

Per migliorare la stabilità dell'albero nelle condizioni di "sbattimento" con onda corta, ma anche per non perdere le testa a riallinearlo quando rialberiamo, usiamo una pratica mastra opportunamente sagomata anzichè le vecchie zeppe. Si può realizzare in compensato marino o in materiali plastici diversi, ma con qualche accorgimento diventa un elemento insostituibile per tenere in forma l'albero ( e la coperta...)

Un utile accorgimento è il "dentino" che permette alla mastra di incastrarsi nella coperta nel foro passante dell'albero. Tiene l'albero centrato sia in senso trasversale che longitudinale ( massima J di 2925mm) e non sforza la coperta con i soliti 4 pernetti passanti che dopo un po' si ovalizzano ricreando strani giochi e dondolii del palo.